Sito ufficiale del piano di zona dell'ambito territoriale di Seregno

BARLASSINA / CERIANO LAGHETTO / COGLIATE / GIUSSANO / LAZZATE / LENTATE SUL SEVESO / MEDA / MISINTO / SEREGNO / SEVESO

Regione Lombardia: Fondo Nasko a sostegno delle donne che rinunciano all'interruzione di gravidanza

Il Fondo regionale Nasko è finalizzato al sostegno economico di interventi a tutela della maternità  e a favore della natalità . Tale sostegno sarà  utilizzabile per l’acquisto di beni e servizi per la madre e il bambino.

Chi puಠottenerlo
Beneficiari del Fondo Nasko sono le future mamme che rinunciano alla scelta di interrompere volontariamente la gravidanza, in presenza di un aiuto economico e di una proposta di progetto personalizzato.

Per poter beneficiare del contributo le mamme devono:
- essere residenti in Regione Lombardia
- ottenere certificazione sanitaria, rilasciata dal consultorio che attesti una gravidanza entro il 90 giorno
- sottoscrivere progetto di aiuto concordato tra il consultorio familiare pubblico o privato accreditato e il centro di aiuto alla vita iscritto nell’elenco regionale
- dimostrare che la gravidanza comporti un effettivo disagio economico

Come viene erogato
Il sostegno economico, erogato nell’ambito del progetto di aiuto personalizzato, ammonta a € 4.500 per ogni donna. L’importo verrà  erogato, attraverso un sostegno mensile di € 250, per un massimo 18 mesi, suddivisi tra il periodo precedente il parto ed il periodo successivo alla nascita del bambino.

L’erogazione mensile sarà  sospesa in caso di mancato rispetto, da parte della madre, degli impegni concordati nel “progetto di aiuto personalizzato ” o nel caso di risoluzione delle cause che hanno determinato il progetto. La madre riceverà  l’aiuto economico attraverso una carta prepagata ricaricata mensilmente di 250 euro e gestita dai consultori familiari pubblici e privati accreditati e dai CAV iscritti all’elenco regionale.

Il progetto personalizzato
La futura mamma concorderà  con il Cav o il consultorio un progetto personalizzato che tenga conto dei bisogni effettivi, contingenti e futuri, della donna e del bambino. Il progetto iniziale, verrà  in seguito integrato alla luce dell’evoluzione della gravidanza, degli eventi personali, lavorativi, economici della donna, delle caratteristiche del neonato e del contesto ambientale di vita.

Domanda
Per informazioni e per presentare la domanda rivolgersi ai Cav pi๠vicini o ai consultori familiari pubblici e privati accreditati da Regione Lombardia.

Per ulteriori informazioni consultare il sito della Regione Lombardia al link: Fondo Nasko

Per l'Ambito territoriale di Seregno è possibile contattare:

Consultorio Familiare di Seregno - Asl MB
Via Stefano da Seregno, 102
20038 Seregno (MB)
Tel. 0362/483558-566

Sede Operativa di Giussano
Via Milano ang. Via Fermi
Tel. 0362/332173

Sede Operativa di Meda
Via Roma, 2
Tel. 0362/345014

Sede Operativa di Lentate sul Seveso
Via Garibaldi, 35
Tel. 0362/566871

Sede Operativa di Seveso
Via Martiri d'Ungheria, 30
Tel. 0362/645100

Consultorio Interdecanale "La famiglia" ONLUS
Via Alfieri, 8
20038 Seregno (MB)
Tel. 0362/234798

Centri di Aiuto alla Vita (CAV)
- Giussano - Via Cavera, 33
- Seregno - Via Lamarmora, 43
Tel. 0362/239431



   
carattere A /
A