Sito ufficiale del piano di zona dell'ambito territoriale di Seregno

BARLASSINA / CERIANO LAGHETTO / COGLIATE / GIUSSANO / LAZZATE / LENTATE SUL SEVESO / MEDA / MISINTO / SEREGNO / SEVESO

Avviso per la concessione di contributi volti al contenimento dell’emergenza abitativa e al mantenimento dell’alloggio in locazione, anno 2018 (DGR 606/2018)

Il Comune di Seregno in qualità di Ente capofila dell'Ambito territoriale di Seregno (Barlassina, Ceriano Laghetto, Cogliate, Giussano, Lazzate, Lentate s/S, Meda, Misinto, Seregno e Seveso) ha ottenuto da Regione Lombardia uno specifico finanziamento di € 66.180,00 finalizzato al contenimento dell’emergenza abitativa e al mantenimento dell’alloggio in locazione. Tali interventi non intendono configurarsi solo come semplici contributi economici, ma promuovere il senso di responsabilizzazione sociale tra i cittadini.
L'Assemblea dei Sindaci nella seduta del 30/10/2018 ha stabilito in ottemperanza della DGR 606/2018 del 01/10/2018 di dare corso alle diverse misure del provvedimento regionale:

  1. MISURA 1: Reperire nuovi alloggi nel mercato privato da destinare alle emergenze abitative;
  2. MISURA 2: Sostenere famiglie con morosità incolpevole ridotta, che non abbiano un sfratto in corso, in locazione sul libero mercato o in alloggi in godimento o in alloggi definiti Servizi Abitativi Sociali, ai sensi della L. R. 16/2016, art.1 c.6;
  3. MISURA 3: Sostenere temporaneamente nuclei familiari che hanno l’alloggio di proprietà “all’asta”, a seguito di pignoramento per mancato pagamento delle rate di mutuo e/o delle spese condominiali;
  4. MISURA 4: Sostenere nuclei familiari, in locazione sul libero mercato o in alloggi in godimento o in alloggi definiti Servizi Abitativi Sociali (ai sensi della L. R. 16/2016, art.1 c.6) il cui reddito provenga esclusivamente da pensione da lavoro/di vecchiaia/di anzianità, in grave disagio economico, o in condizione di particolare vulnerabilità, ove la spesa per la locazione con continuità rappresenta un onere eccessivo ( il requisito si verifica laddove la spesa per il canone sia superiore al 30% del reddito). Il contributo è destinato a inquilini non morosi solo per il pagamento di canoni futuri. In caso di morosità si può ricorrere alla Misura 2.
  5. MISURA 5: Incrementare il numero di alloggi in locazione a canone concordato o comunque inferiore al mercato, tramite un contributo ai proprietari, per la sistemazione e messa a disposizione di alloggi sfitti.

Le domande saranno raccolte presso l’ufficio Servizi Sociali del Comune di residenza a partire dal 4 dicembre 2018 al 14 dicembre 2018. Dopo tale data, i Comuni che non avranno esaurito tutti i finanziamenti, potranno riaprire i termini per la raccolta di nuove domande.

Le domande devono essere compilate secondo il fac-simile che è pubblicato in calce a tale pagina.
I beneficiari verranno individuati in relazione all'ISEE crescente posseduto e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.



ALLEGATO 1: Avviso + allegati


   
carattere A /
A