Sito ufficiale del piano di zona dell'ambito territoriale di Seregno

BARLASSINA / CERIANO LAGHETTO / COGLIATE / GIUSSANO / LAZZATE / LENTATE SUL SEVESO / MEDA / MISINTO / SEREGNO / SEVESO

Comune di Seregno: eventi ed iniziative per il contrasto della violenza sulle donne

Quattro eventi per parlare di contrasto della violenza sulle donne e più in generale di soprusi di genere. Cinque panchine rosse collocate sul territorio comunale come segno permanente della campagna “Venticinque Novembre 2019”, che il Comune di Seregno propone in occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne.

Gli eventi coinvolgeranno donne che, nei vari linguaggi, sanno far riflettere come l’illustrAutrice Stefania Spanò “Anarkikka”, la criminologa Cinzia Mammoliti, la sociologa Carmen Liccardi, l’attrice Laura Negretti (che recita al fianco di Alessandro Baito).

Le cinque panchine rosse rappresentano il posto lasciato vuoto dalle donne vittime di violenza, donne per le quali rimane solo il colore del sangue versato e uno spazio dove fermarsi a raccogliere il dolore. Le panchine saranno collocate in piazza Risorgimento, in piazza Libertà, nei giardini di via Umberto I, nel Parco XXV Aprile e in via Bottego.

 

La Mostra. “Non chiamatelo Raptus”

Stefania Spanò, in arte Anarkikka è illustrAutrice, vignettista, attivista femminista. Con le immagini racconta di diritti umani, diritti negati, discriminazioni, disparità di genere, violenza sulle donne. I suoi lavori sono visionabili sulla sua pagina Facebook, sul blog stefaniaspano.it e sull’edizione on line de l’Espresso.

“Non chiamatelo raptus – Donne, lavoro, violenza e discriminazioni di genere” è una raccolta di tavole di Anarkikka, una mostra itinerante che affronta il tema della violenza sulle donne e delle discriminazioni di genere nel nostro Paese.

La mostra arriva in città per iniziativa di Comune di Seregno, Ats Brianza e Cadom. Grazie alla collaborazione con i commercianti della rete di imprese ViviSeregno e di Confcommercio, dal 10 al 25 novembre 2019 le tavole saranno in mostra nelle vetrine dei negozi del centro cittadino.

 

L’incontro. “Non mi freghi più”

Cinzia Mammoliti è criminologa, specializzata in violenza domestica. Si occupa di consulenza e formazione dopo aver lavorato per molti anni con donne e minori vittime di violenza. Al suo attivo diverse opere di saggistica.

“Non mi freghi più. Prontuario operativo per difendersi da manipolatori relazionali, narcisisti patologici, psicopatici & co.” è il titolo di un recente libro in cui Cinzia Mammoliti analizza da un ulteriore punto di vista l’influenza tossica che esercitano persone da lei definite killer dell’anima, capaci di un lavoro tanto subdolo quanto efficace a danno delle loro (spesso) inconsapevoli vittime.

L’incontro si terrà lunedì 18 novembre 2019 alle ore 21.00 nella sala civica Gandini. Modera la serata Lorella Beretta, giornalista free-lance. Ingresso libero.

 

Il teatro. “Di sabbia e di vento”

Scritto da Marco Filatori ed interpretato da Alessandro Baito e Laura Negretti (la regia è di Luca Ligato), “Di sabbia e di vento” è uno spettacolo che vuole spingere le donne a desiderare in grande, a conquistare spazi professionali che finora sono stati preclusi loro, a colmare la disparità di retribuzione con gli uomini, a ridisegnare gli equilibri all’interno della famiglia e a combattere contro gli abusi di potere; qualsiasi abuso di potere! E’ la storia di tre donne: Giovanna d’Arco, Camille Claudel e un donna dei nostri giorni che rischia il posto di lavoro per il desiderio di maternità. E’ la storia di tre donne che lottano, a distanza di secoli, per la propria autostima. La storia di tre donne che vogliono considerarsi, e che sono, “unlimited”, senza limiti!

Lo spettacolo sarà proposto giovedì 21 novembre 2019 alle ore 21.00 ne l’Auditorium di piazza Risorgimento. Ingresso libero con prenotazione sul sito www.lauditorium.it . 



ALLEGATO 1: Volantino eventi


   
carattere A /
A